Regione Lazio

PROCEDURA APERTA EX ART. 60 DEL D.LGS. N. 50/2016 – OPERE “A CORPO” PER “LA DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE, IN RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA, DEGLI IMMOBILI CORRENTI IN CIVITAVECCHIA ALLA VIA XVI SETTEMBRE NN. 19 E 23 IN LOTTO UNICO”, DA AGGIUDICARSI CON IL CRITERIO DELL’OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA AI SENSI DELL’ART. 95 COMMA 2 DEL D. LGS. 50/2016, FINANZIATO CON FONDI AMMESSI AL FINANZIAMENTO DI CUI AL DL N. 59/2021 “MISURE URGENTI RELATIVE AL FONDO COMPLEMENTARE AL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA E ALTRE MISURE URGENTI PER GLI INVESTIMENTI” E AL DPCM 15 SETTEMBRE 2021. FONDO COMPLEMENTARE AL PNRR – “SICURO, VERDE E SOCIALE: RIQUALIFICAZIONE DELL’EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA” – M2C3” E DECRETO RGS N.160 DEL 18 NOVEMBRE 2022, NONCHE’ CON EVENTUALI FONDI PRIVATI, autorizzata ed approvata con Determinazione del D.G. 28/12/2022 n. 276 – CIG: 95746860D8; CUP: H39J21014330002

Share Button

Determinazione n.276 del 28.12.2022

Bando di gara (file docx)

Disciplinare di gara (file pdf)

Disciplinare di gara (file docx)

All. A_Modello DGUE (file pdf)

All. A_Modello DGUE (file docx)

All. B_Modello domanda di partecipazione (file pdf)

All. B_Modello domanda di partecipazione (file docx)

All. C_Modello presentazione offerta economica (file pdf)

All. C_Modello presentazione offerta economica (file docx)

All. D_Modello di contratto di appalto XVI Settembre nn. 19_23 (file pdf)

All. D_Modello di contratto di appalto XVI Settembre nn. 19_23 (file docx)

All. F_Informativa ex art. 13 (file pdf)

All. F_Informativa ex art. 13 (file docx)

All. G_Link del progetto posto a base di gara

(https://drive.google.com/drive/folders/10G4PWwneTvNwIq2YwlGY8etfkEtn0voR?usp=share_link)

Autodichiarazione Assenza Conflitti di interessi

Commissione di Valutazione

Atti di gara

Quesiti:

D:

Con riferimento alla procedura indicata in oggetto lo scrivente O.E. chiede chiarimenti in merito all’importo della cauzione provvisoria e precisamente:
 Al “paragrafo 9 – Garanzia Provvisoria” del disciplinare di gara  è richiesta una garanzia provvisoria pari al 2% dell’importo posto a base di gara e precisamente di importo pari ad € 141.899,06 ma, posto che l’importo posto a base di gara è pari ad € 6.449.957,13 il 2% relativo alla garanzia provvisoria dovrebbe essere pari ad  € 128.999,14.
Si chiede quindi di confermare che l’importo della cauzione provvisoria è pari ad € 128.999,14 e che quanto esposto nel disciplinare sia un mero errore di calcolo.

R:

Si conferma che la garanzia provvisoria richiesta per il bando in oggetto è pari ad € 128.999,14 (corrispondente al 2% del prezzo base indicato nel bando, € 6.449.947,13 al netto dell’IVA). L’importo di € 141.899,06 indicato nel disciplinare a titolo di garanzia provvisoria deve ritenersi un mero refuso, peraltro agevolmente rilevabile stante l’assenza di determinazioni della stazione appaltante in sede di indizione di gara tese ad incrementare la percentuale base prevista dall’art. 93 co. 1 D. LGs. 50/2016.

D:

La presente per formulare il seguente quesito in merito alla cauzione provvisoria di cui al punto 7 del disciplinare in merito alla forma cartacea con firma olografa….

E’ possibile far emettere dalla compagnia di assicurazione la polizza in formato digitale e sottoscritta digitalmente in p7m.

Questa sarà stampata cartacea e su di essa vi sarà presente un “codice di controllo” che attesta la veridicità della firma; inoltre vi sarà allegato un “cd” con la polizza originale sottoscritta digitalmente in
p7m sia dal garante fideiussore che dall’operatore economico.

R:

E’ possibile produrre la copia stampata cartacea con la presenza su di essa di un “codice di controllo” che attesta la veridicità della firma. Dovrà però essere prodotta, a pena di invalidità e per finalità di controllo della firma digitale apposta, un “cd” con la polizza originale sottoscritta digitalmente in p7m sia dal garante fideiussore che dall’operatore economico.

D:

La presente per chiedere un chiarimento in merito alla società per la quale sto predisponendo la gara: categoria OG1 in classifica V, può partecipare alla gara in RTI con altra società con lo stesso amministratore, ma altra certificazione SOA con OG1 in classifica III-bis in arrivo a coprire in RTI con le due OG1 € 6.665.000,00 oppure con incremento del 20% anche € 7.998.000,00.
Oppure in Avvalimento parziale tra la società con OG1 in classifica V in Avvalimento con impresa ausiliaria con OG1 cl. III bis.
E’ evidente che in entrambe le situazioni si ricorrerà al subappalto per le restanti categorie essendo carenti sia di certificazioni sia di lavorazioni con art. 90.
Restando in attesa di un vs. gentile e tempestivo riscontro in merito, cordiali saluti.

R:

Egregio Operatore,
può partecipare sia in Ati sia in avvalimento, ferma la necessità di dichiarare il subappalto per le categorie non possedute e l’effettivo subappalto in fase esecutiva.

D:

In riferimento a quanto indicato al punto 14.1 CONTENUTO DELLA BUSTA “B” – OFFERTA TECNICA, si chiede di chiarire di quante facciate debba essere composta la relazione tecnica da allegare all’interno dal momento che in un primo momento è riportato che la stessa deve essere composta da 12 facciate, mentre successivamente nell’esplicitazione delle facciate si riporta:
–          4 facciate per il criterio n.1;
–          4 facciate per il criterio n.2;
–          3 facciate per il criterio n.3;
–          6 facciate per il criterio n.4.
il cui totale è 17 e non 12.

R:

Il totale delle facciate deve essere 12. Poi il contenuto di queste 12 pagine è prescelto dall’OE tenendo conto che, per ogni criterio, non può occupare più del numero massimo di facciate consentito.
Pertanto, delle 12 facciate in totale a disposizione per il criterio n. 1 se ne possono utilizzare un massimo di 4; per il criterio n. 2 sempre un massimo di 4; per il criterio 3 un massimo di 3 e per il criterio n. 4 un massimo di 6.
Conseguentemente, se l’OE decide di utilizzare tutte le facciate per i primi due criteri (in tutto 8 facciate) avrà a disposizione solamente 4 facciate per i restanti 2 criteri.

COMUNICAZIONI

Il bando di gara è stato pubblicato su: Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea; GURI con testo riformulato; BUR Lazio; sul sito del Ministero delle Infrastrutture; Italia Oggi; Milano Finanza; Corriere dello Sport – ed. Lazio; Il Giornale – ribattuta Centro Sud

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi